Ariadne GPS, l’app che accompagna i non vedenti nei loro spostamenti

Esperimento made in Italy




Merito di un ingegnere informatico bolognese, Giovanni Luca Ciaffoni, se oggi i non vedenti dotati di smartphone o tablet possono fruire di mappe interattive che tramite il sistema di geolocalizzazione dei dispositivi iOS accompagnano e guidano gli utenti nei loro spostamenti. Basta un touch per sapere i nomi e i numeri civici di una strada, ricevere eventuali ostacoli ed essere informati dell’itinerario di percorrenza passo, passo. Lo schermo ha al centro la posizione dell’utente, nella parte superiore ciò che è di fronte l’utrentye stesso, in quella inferiore ciò che è dietro. Basta scorrere un dito per ascoltare la voce informativa e orientarsi. Obiettivo: dare un’idea della propria posizione e di ciò che la circonda.
Fornire ai non vedenti uno strumento per l’interazione con iPhone e iPad ha convinto la società di Cupertino a contattare il giovane ingegnere a invitarlo a seguire le conferenze direttamente da Apple. Ciaffoni, continua oggi a sviluppare nuove opzioni e nuove funzionalità, come la memorizzazione dei luoghi preferiti notificata automaticamente ogni qual volta ci si trovi nelle vicinanze mediante la tecnologia di sintesi vocale integrata.


20 Luglio 2012