Un’organizzazione non profit non può non comunicare



“Oggi il terzo settore deve investire nella funzione identitaria della propria immagine esattamente come si usa nel profit. Va lanciata un’operazione culturale che promuova un’identità e una riconoscibilità visiva del welfare e del terzo settore in grado di comunicare i servizi di cui il cittadino può fruire e su cui contare”.
Con queste parole l’ass. alle Politiche sociali della Provincia di Roma, Claudio Cecchini, ha dato inizio alla conferenza di presentazione del “Manuale di identità visiva per le organizzazioni non profit”, edito Logo Fausto Lupetti.
“Un manuale che viene pubblicato al momento giusto visto il cambiamento di approccio alla comunicazione delle associazioni; noi profitteremo di un seminario messo in campo in collaborazione con Fondazione Con il Sud per distribuirlo alle regioni del Meridione” ha dichiarato Maurizio Mumolo, direttore del Forum Terzo Settore.
Un’organizzazione non profit non può non comunicare e deve farlo più delle altre realtà aziendali perché la socialità è nella loro natura”. Parola degli autori, Marco Binotto e Antonino Santomartino.


1 Giugno 2012