Al via la campagna di prevenzione per la Lotta contro l’Infarto


È stata presentata ieri a Palazzo Valentini la Campagna “Se ami il tuo cuore, ti ricambieràper informare, sensibilizzare ed educare alla prevenzione dell’infarto e delle malattie cardiovascolari promossa dalla Provincia di Roma e dalla Fondazione Onlus Centro per la Lotta contro l’Infarto (CLI).
Alla presentazione, moderata da Luciano Onder, hanno partecipato Claudio Cecchini, assessore provinciale alle Politiche Sociali e per la Famiglia, Francesco Prati, presidente del Centro per la Lotta contro l’Infarto, Gian Luigi Bracciale, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata di Roma e il direttore sanitario della stessa struttura, Gerardo Corea.
La collaborazione tra la Provincia di Roma e il CLI prevede la produzione di una serie di materiali - cartelline, brochure, locandine e due tipi di opuscoli mirati alla diffusione tra i ragazzi e tra gli adulti - che dopo le festività natalizie saranno distribuiti nelle 353 scuole medie superiori e nei 383 centri anziani di Roma e Provincia.
A seguito della campagna di informazione sarà possibile attivare una serie di incontri nelle scuole e nei centri anziani, prima dell’estate, per approfondire l’argomento.
“Abbiamo deciso di sostenere questa campagna del Centro per la Lotta contro l’Infarto perché siamo rimasti colpiti dall’efficacia della proposta e perché possiamo fare molto per diffondere il messaggio nelle scuole superiori e nei centri anziani del nostro territorio - afferma Claudio Cecchini -. Credo che sia un dovere delle istituzioni, oltre che sostenere la ricerca, anche sensibilizzare e promuovere gli stili di vita più corretti. E’ ormai dimostrato che, anche nella lotta all’infarto e alle malattie cardiovascolari, essere consapevoli ed evitare fin da giovani i fattori di rischio è un passo fondamentale di prevenzione, e vogliamo fare la nostra parte per diffondere questo messaggio”.
“L’infarto – ha spiegato Francesco Prati, Presidente del Centro per la Lotta contro l’Infarto – è la principale causa di morte nei Paesi occidentali e la prima emergenza sanitaria in Italia; è per questo che la nostra Fondazione è da sempre impegnata in una robusta attività di ricerca per far avanzare la conoscenza scientifica sulle patologie cardiovascolari. Ma non ci limitiamo solo a questo: la nostra attenzione è rivolta anche alla divulgazione e all’educazione sanitaria. Siamo convinti, infatti, che solo attraverso la conoscenza e una cultura di prevenzione si può veramente combattere l’infarto. Con la campagna “Se ami il tuo cuore, ti ricambierà” ci rivolgiamo in primo luogo ai giovani, che rappresentano il futuro della nostra società, per incoraggiare la consapevolezza che adottare uno stile di vita sano nell’adolescenza significhi allontanare lo spettro delle malattie cardiovascolari nell’età adulta. Sono proprio le persone anziane le più colpite da queste patologie; ecco perché la nostra campagna coinvolgerà anche loro”.
Info: www.centrolottainfarto.it


16 Dicembre 2011