Domani II Giornata mondiale della salute sessuale, specie quella dei giovani
 
"Salute sessuale dei giovani. Diritti e responsabilità condivise"




Anche quest’anno torna l’appuntamento, fissato per il prossimo 10 settembre a Roma, con la Giornata Mondiale della Salute Sessuale celebrata dalla World Association for Sexual Health, promotrice del rispetto universale dei diritti sessuali. L’evento, è rivolto soprattutto ai più giovani, in un ottica non solo informativa, ma anche di prevenzione.
L’Associazione, infatti, porta avanti l’idea che agevolare la diffusione delle informazioni sia la corsia preferenziale per insegnare a vivere le relazioni sentimentali positivamente e la sessualità in modo sano. Per farlo, non basta esporre ai ragazzi i rischi connessi ad una sessualità non controllata, ma occorre essere propositivi. L’incontro, ospitato nell’Istituto di sessuologia clinica capitolino, si propone infatti di collaborare con i più giovani per immaginare possibili progetti di intervento sul territorio. L’appuntamento italiano, è stato promosso dall’Istituto di Sessuologia Clinica di Roma con il patrocinio della FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica) e dell’EFS (European Federation of Sexology).
Sono previsti gruppi di discussione che vedranno protagonisti ragazzi di varie fasce d’età, i quali, sotto la supervisione di sessuologi esperti, potranno discutere liberamente sugli aspetti della sessualità che più li spaventa o li incuriosiscono. Inoltre, sarà data grande importanza all’universo maschile, perché secondo le statistiche, gli uomini hanno una maggiore tendenza a trascura la propria salute sessuale rispetto alle donne. Più difficilmente, infatti, ammettono di avare disturbi o disagi, onde evitare di intaccare la propria autostima.
L’ingresso è libero e gratuito, previa prenotazione.


09 Settembre 2011