Forte: "3,5 mln di euro per servizi di mensa sociale per i poveri"

Comunicato stampa



L’Assessorato alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio ha stanziato 3,5 mln di euro per i servizi di mensa sociale e di accoglienza notturna dei Comuni.
“Si tratta di un intervento di grande responsabilità – sottolinea l’assessore regionale, Aldo Forte, – con cui, pur nella difficile situazione determinata dai forti tagli statali che hanno messo e, ancor più con la manovra in discussione, continuano a mettere in serio pericolo i servizi sociali, abbiamo confermato l’importante investimento dello scorso anno. D’altronde, a causa della crisi economica sempre più persone si rivolgono alle mense sociali. Parliamo di nuovi poveri, dai genitori separati ai pensionati fino ai rifugiati politici. Persone che non possono essere lasciate sole, ma vanno opportunamente assistite evitando il rischio della loro esclusione sociale”.
Ventuno, tra Comuni e consorzi di Comuni, i soggetti che hanno presentato i loro progetti di mensa sociale e di accoglienza notturna. Tutti, dopo attenta valutazione dei servizi presentati, hanno ottenuto il finanziamento regionale. In particolare, i 3,5 milioni di euro sono stati ripartiti tra Roma Capitale (2.351.022), Civitavecchia (87.104), Velletri (141.615), Cave (30.712), Ladispoli (28.613), Latina (87.104), Maenza (25.405), Priverno (43.326), Formia (87.088), Fondi (50.955), Cisterna di Latina (62.217), Sezze (62.217), Frosinone (62.217), Aipes (87.088), Consorzio dei Comuni del Cassinate (43.552), Sora (117.097), Ferentino (10.957), Arnara (34.064), Salisano (14.336), Rieti (68.956), Gradoli (4.355).


07 Settembre 2011