Apertura asili nido, De Palo fa il punto

La  Capitale record di posti nido in Italia




Riaperti dal 1 settembre gli asili nido di Roma.
“La lista d’attesa in due mesi è passata da 8.000 a 6.775 bambini – ha ricordato l’assessore capitolino alla Famiglia, all’Educazione e ai Giovani, Gianluigi De Palo, nel corso di incontro avuto con le famiglie e le educatrici dell’asilo Parco Verde del IV Municipio. "Le modifiche introdotte dalla Regione – ha poi aggiunto l’assessore De Palo - ci permetteranno di accontentare un numero sempre crescente di famiglie. Al massimo si avranno 7-8 bambini in più negli spazi che lo consentono, arrivando, in qualche caso isolato, ad un massimo di 10-15 in più. A ogni modo, tutti gli inserimenti saranno frutto di attente valutazioni, alle quali parteciperanno anche i Municipi”.
"Le modifiche - ha aggiunto l’Assessore - non intaccheranno la qualità delle strutture e non incideranno sulla qualità del servizio che svolgono le nostre educatrici. La Capitale per la prima volta quest’anno supera i 21 mila posti nei nidi ed è la prima in Italia in tal senso. Le liste d’attesa sono state abbattute e il contributo medio delle famiglie è il più basso in assoluto, solo 146 euro a fronte dei 232 di Milano e dei 394 di Torino".
"Roma Capitale – ha concluso De Palo - spende per asili e scuole per l’infanzia 486 milioni di euro all’anno. Credo che questo, pure nel periodo di crisi che stiamo vivendo, non significhi tagliare, ma investire nell’educazione”.


05 Settembre 2011