Il 16 e 17 giugno il Forum Internazionale sulle Iniziative Sociali Locali

Da Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore




Si svolgerà a Siena il 16 e 17 giugno, presso l’Accademia dei Fisiocritici, il Forum Internazionale: Iniziative Sociali Locali: valore sociale aggiunto, strumenti di partnership e finanziamento.
L’evento, organizzato da ForTeS – Fondazione Scuola di Alta Formazione per il Terzo Settore e da Reves – Rete europea delle Città e delle Regioni per l’Economia Sociale, vedrà la partecipazione di un componente del Comitato delle Regioni dell’Unione Europea, Catarina Segersten Larsson, di assessori e  consiglieri – regionali, provinciali e comunali – di 12 diversi Paesi, oltre a 60 delegazioni provenienti da tutta Europa. In apertura la lectio videoregistrata del filosofo Max Delespess.
Attraverso il confronto sulle buone prassi, l’evento contribuirà a far emergere il potenziale delle iniziative sociali sul territorio per il miglioramento della coesione sociale e per il miglioramento della qualità della vita per tutti i cittadini europei. Gli aspetti principali attorno ai quali si svilupperanno i lavori sono: il valore sociale aggiunto generato dalle iniziative sociali locali, l’attivazione di partnership e gli strumenti finanziari per un più semplice funzionamento delle iniziative sociali locali. Queste tre dimensioni saranno esaminate in due diversi momenti: una prima giornata di dibattiti volta alla discussione e allo scambio reciproco, con il coinvolgimento delle esperienze locali, autorità pubbliche, istituzioni e organizzazioni internazionali; una seconda giornata per delineare alcune linee guida per l’azione.
“Negli ultimi anni l’Unione Europea ha sempre più considerato le iniziative sociali solo da un mero punto di vista economico. Come Reves, invece, vorremmo capire, attraverso la discussione e l’esame delle buone prassi dei territori, come si possa far emergere con più forza la dimensione sociale rispetto a quella economica” così Luigi Martignetti, Segretario Generale di Reves. Per Andrea Volterrani, Presidente di ForTeS, il Forum è l’occasione “per esporre e per confrontare le buone prassi al fine di dare un concreto contributo per incidere su politiche europee, che possono portare a un cambiamento sociale verso il miglioramento della condizione sia delle persone sia dei territori”. Adriano Scarpelli – Coordinatore Generale di ForTeS, invece, sottolinea come questo evento rappresenti “un importante momento di confronto con con esperienze internazionali importanti. Tre, infatti saranno le buone prassi internazionali che verranno presentate: quella ceca, quella svedese e quella tedesca. Per la città di Siena sarà una grande occasione di apertura e di crescita”.
Il Forum sarà partecipato anche da molte realtà della società civile Italiana, sia nazionali sia locali , con la finalità di far scaturire le prime indicazioni operative per la redazione di documenti utili per il dialogo con le istituzioni comunitarie, in particolare, sui contenuti per il Social Business Act e sulle proposte di emendamento sulla normativa degli appalti che verranno discusse prossimamente nelle sedi Comunitarie. Tra i molti esperti che porteranno i loro contributo ai lavori, gli italiani: Riccardo Mussari, docente dell’Università di Siena e componente Laboratorio di Idee di ForTeS, Enrico Cecchetti e Lorenzo Biscardi, Fondazione Mps e Fabio Salviato, Presidente Sefea.


13 Giugno 2011