Boccea, Polverini inaugura casa famiglia "I Paguri" per minori in difficoltà

Dalla Regione Lazio



Taglio del nastro oggi nel municipio XVIII della capitale, in zona Boccea, dove il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, insieme al presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, ha inaugurato la nuova casa famiglia per minori abbandonati o allontanati dalla famiglia, "I paguri". Un appartamento immerso nella campagna romana, di 140 metri quadrati, 3 camere da letto, 2 bagni, una cucina ed un soggiorno, che da oggi potrà offrire residenzialità e adeguata assistenza ad un massimo di sei minori in difficoltà.
un progetto al femminile e se ne respira l’aria" ha commentato Polverini. "È un luogo meraviglioso - ha continuato - che colma lacune che a volte le istituzioni lasciano. Quando le istituzioni non si accorgono del disagio, c’è però un paese che mette in moto un impegno straordinario. Qui molti bambini potranno ritrovare la loro vita". La casa famiglia nasce dall’esperienza di un gruppo di professionisti nel campo dei traumi all’infanzia, Cristiana Guerra, educatore professionale e responsabile della struttura, e Stefania Salatino, psicologa, fondatrici, insieme alla coordinatrice Gioia Prignano, de "I Paguri Onlus". La casa famiglia, che ha al suo interno anche una camera di pronta assistenza minori, si trova all’interno di un piccolo centro residenziale nella tenuta biologica dell’azienda Agricola Boccea ed è stata realizzata nel pieno rispetto dell’ambiente, messo a disposizione dalla proprietaria Anna Federici. Del progetto fa parte anche la giornalista Barbara Palombelli.


08 Aprile 2011